Archivio Categorie: Green automotive

  • 0
etichettaeuropeapneumatici

Chi di voi sa leggere l’etichettatura di uno pneumatico?

L' etichettatura riproduce una scala di valori molto simile a quella utilizzata per le classi di efficienza energetica degli elettrodomestici. In pratica vengono valutati tre aspetti importanti per la scelta di uno pneumatico:

"Leggi Tutto"


  • 0
come-risparmiare-carburante

Come consumare meno benzina: cosa non fare!

Non serve necessariamente una nuova auto, magari elettrica, per consumare meno benzina. Vediamo cosa non fare se volete che il pieno duri di più.

Partiamo dal posizionamento dei bagagli:

ricordate di limitare il più possibile il posizionamento di oggetti sul tetto. Una ricerca dell’Oak Ridge National Laboratory ha quantificato nel 28.5% l’incremento dei consumi con i bagagli sul tetto. Un incremento della sezione frontale comporta una maggiore resistenza all’aria, quindi servono più cavalli per avanzare, Come fare quindi? La soluzione può essere l’acquisto di un box aerodinamico da installare sul tetto, oppure l’utilizzo di un carrello

Pressione di gonfiaggio delle gomme

Controllarle una volta al mese è buona norma, se possibile con manometri precisi. Uno scostamento dalla pressione ideale vale il 10% di consumo extra, senza contare l’usura maggiore (quindi minor durata delle gomme).

Finestrini abbassati

E’ preferibile usare il climatizzatore che tenere i finestrini abbassati, almeno fino al punto limite in cui il condizionatore assorbe ancor più cavalli di quanto non si perda per l’aerodinamica disturbata (solitamente sulle auto con cavalleria non adeguata alla massa).

Stile di guida

Saper prevedere il traffico, frenare in anticipo aiuterà molto in città, al pari di cambiate a bassi giri per sfruttare la coppia motrice. Sulle statali e in autostrada, invece, basti sapere che i consumi peggiorano drasticamente tra una velocità di 110-120 orari e i 130. Il beneficio di mantenere i 110-120 km/h è decisamente superiore a quei 10 km/h di velocità.

 

 


  • 0
54221-1

10 buone ragioni per andare (di più) in bicicletta

Categoria : Green automotive

Conoscete i 10 buoni motivi (supportati da ricerche scientifiche reperibili su focus.it) per pedalare non solo d'estate, ma tutto l'anno?
1 - RENDE PIÙ FELICI. Gli scienziati che da anni studiano i benefici della bicicletta sul nostro cervello, sono concordi: pedalare abbassa lo stress e diminuisce la depressione. In una parola, regala felicità.
2 - CONTROLLA IL PESO. Un'ora di bicicletta fa bruciare fino 500 calorie. Un'ora di bicicletta, più volte alla settimana, ha effetti dimagranti.
3 - PROTEGGE IL CUORE. Diversi studi provano che la bicicletta è utile per la prevenzione delle malattie cardiovascolari e ne evita il peggioramento negli anziani. Il ciclismo, infatti, è uno sport di resistenza e pedalare rafforza gradualmente non solo il cuore ma anche la ventilazione polmonare.

"Leggi Tutto"


  • 0
econave

1 milione di tonnellate di pneumatici fuori uso raccolti e recuperati. In queste cifre ci siete anche voi!

Con questo video celebrativo Ecopneus ha festeggiato i suoi 4 anni di attività con 100 milioni di PFU trasformati in polverino per campi sportivi, nuove strade, materiali fonoassorbenti, ma anche per produrre nuova energia e cemento.

Grazie a questo grande progetto per l’ambiente, la società senza scopo di lucro creata nel 2011 ha riutilizzato un totale di 1 milione di tonnellate di pneumatici, l’equivalente del peso di 8 navi da crociera. E proprio la nostra Campania è una delle regioni dove si sostituiscono e raccolgono più PFU.

Questo sistema industriale di green economy coinvolge 103 imprese con 700 addetti impegnati a tempo pieno. La Casa dell’Auto è parte di questa grande filiera e, per conto di Ecopneus, ringrazia tutti i suoi clienti che in questi anni hanno smaltito i loro pneumatici presso di noi, contribuendo al raggiungimento di importanti risultati  sia economici che ambientali. Basti pensare che solo nel 2014, a livello nazionale, sono stati risparmiati 105 milioni di euro sulle importazioni di materia prima vergine ed è stata evitata l’immissione di 344mila tonnellate di CO2 in atmosfera, nonché lo spreco di 1,8 milioni di m3 di acqua e 377mila tonnellate di risorse minerali e fossili, necessarie alla produzione dei beni che il riciclo va a sostituire.

Tutto questo è anche merito vostro. In queste cifre ci siete anche voi!

( Il Link del Video https://www.youtube.com/watch?v=9QYBO3yzLpo